casalasco_head
Il Pomodoro Pomi’ punta ai mercati di Asia e Medioriente
L’ingresso di SIMEST nel Consorzio Casalasco del Pomodoro, eccellenza italiana, è lo sviluppo su mercati esteri dalle forti potenzialità.
Italia
Paese: Italia
dicembre 2016

SIMEST ha interamente sottoscritto un aumento di capitale del Consorzio Casalasco del Pomodoro, prima azienda italiana nella coltivazione e confezionamento di conserve di pomodoro e proprietaria del marchio “Pomì” già nota realtà a livello internazionale.

L’investimento, effettuato il 21 dicembre 2016, è pari a 15 milioni di euro e porta SIMEST al 25% del capitale dell’azienda con sede in provincia di Cremona. L’obiettivo è sostenere un ampio programma di investimenti su prodotti, processi e impianti tutti finalizzati allo sviluppo dei mercati esteri dalle forti potenzialità, in particolare Nord America, Asia e Medio Oriente.

2016
Anno
25%
Quota
15 Mln €
Investimento
casalasco_interna
Casalasco_Logo

Il Consorzio Casalasco è una cooperativa nata nel 1977 che associa 370 aziende agricole nella coltivazione, trasformazione e confezionamento del pomodoro da industria 100% Made in Italy. Ha stabilimenti nella provincia di Cremona, Piacenza e Parma e nel 2015 ha realizzato a livello consolidato un fatturato pari a 249,2 milioni di euro, impiegando oltre 1.300 addetti tra fissi e stagionali.

Pomì è un marchio espressione del vero Made in Italy, distribuito in oltre 60 paesi nel mondo con particolare presenza sul mercato statunitense attraverso l’attività della controllata Pomì USA Inc. operante dal 2009.

Storie di SIMEST

SIMEST ha supportato, ad oggi, più di 4.000 imprese nei loro programmi di internazionalizzazione ed export in 140 Paesi.