Sistema di rating e misura della garanzia

Fiere, mostre e missioni di sistema

 

Misura del finanziamento

Importo massimo del finanziamento: € 150.000,00

Pari al massimo al 15% dei Ricavi risultanti dall’ultimo bilancio approvato.



Misura della garanzia


La garanzia da prestare è pari alla quota di finanziamento eccedente l’importo del Margine Operativo Lordo (MOL) registrato dall’impresa nell’ultimo bilancio approvato prima dell’esame della domanda di finanziamento (MOL residuo dell’esercizio, al netto dei finanziamenti precedenti).

Il MOL è pari alla differenza tra le voci del “Valore della Produzione” e dei “Costi della Produzione", come di seguito riportate.

 
Valore della produzioneCosti della produzione
Ricavi delle vendite
Acquisti di materie prime, sussidiarie e merci
Variazioni delle rimanenze dei prodotti finiti, in lavorazione e semilavoratiVariazione delle rimanenze di materie prime e merci
Variazione dei lavori in corso su commessaServizi
Incrementi di immobilizzazioni per lavori interniLeasing/affitto, altre spese godimento beni di terzi

Personale

 

 

Studi di fattibilità

 

Misura della garanzia


Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi a valere sul Fondo 394/81.

 Garanzia da prestare  
Classi SIMESTPMIMIDCAPAltre imprese
A120%25%100%
A230%35%100%
A340%45%100%
A470%75%100%
A5100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa

 

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Sono destinatarie di un bonus, le imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale, anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni della Regione Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Lo stesso bonus si applica anche alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

Programmi di inserimento sui mercati extra UE

 

Misura della garanzia


Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi in via esclusiva a valere sul Fondo 394/81.

 

 Garanzia da prestare  
Classi SIMESTPMIMIDCAPAltre imprese
A120%25%100%
A230%35%100%
A340%45%100%
A470%75%100%
A5100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa

 

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Sono destinatarie di un bonus, le imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale, anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni della Regione Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Lo stesso bonus si applica anche alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

Programmi di assistenza tecnica

 

Misura della garanzia

Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi a valere sul Fondo 394/81.

 

 Garanzia da prestare  
Classi SIMESTPMIMIDCAPAltre imprese
A120%25%100%
A230%35%100%
A340%45%100%
A470%75%100%
A5100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa

 

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Sono destinatarie di un bonus, le imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale, anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni della Regione Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Lo stesso bonus si applica anche alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

Temporary Export Manager

 

Misura della garanzia

Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi a valere sul Fondo 394/81.

 

 Garanzia da prestare  
Classi SIMESTPMIMIDCAPAltre imprese
A120%25%100%
A230%35%100%
A340%45%100%
A470%75%100%
A5100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa

 

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Sono destinatarie di un bonus, le imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale, anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni della Regione Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Lo stesso bonus si applica anche alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

E-commerce

 

Misura della garanzia

Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi a valere sul Fondo 394/81.

 

 Garanzia da prestare  
Classi SIMESTPMIMIDCAPAltre imprese
A120%25%100%
A230%35%100%
A340%45%100%
A470%75%100%
A5100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa100% garanzia o proposta negativa

 

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Sono destinatarie di un bonus, le imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale, anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni della Regione Campania, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Lo stesso bonus si applica anche alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

Patrimonializzazione

 

Misura del finanziamento e della garanzia


Importo massimo del finanziamento: € 800.000 per le classi A1 e A2; € 600.000 per le classi A3 e A4.

Misura minima della garanzia richiesta nel caso di finanziamenti concessi a valere in via esclusiva sul Fondo 394/81.

 

 

PMI:

 

 Garanzia da prestare 
Classi SIMESTSoprasogliaSottosoglia
A10%0%
A230%30%
A340%40%
A470%70%
A5Proposta negativaProposta negativa

 

 

Midcap:

 

 Garanzia da prestare 
Classi SIMESTSoprasogliaSottosoglia
A110%10%
A235%35%
A345%45%
A475%75%
A5Proposta negativaProposta negativa

 

 

La richiesta di riesame delle domande di finanziamento, che dovrà essere spedita entro 10 giorni dal ricevimento dell’esito negativo, può essere sottoposta al Comitato Agevolazioni solo sulla base di un nuovo bilancio completo ed approvato, da presentarsi entro tre mesi dalla richiesta stessa.

 

Bonus specifici per alcune categorie di imprese


Il bonus si applica alle imprese richiedenti che abbiano, oltre alla sede legale anche uffici e/o impianti produttivi nei Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal recente sisma del 2016, individuati negli allegati alla legge 15 Dicembre 2016 n. 229 (si rimanda all’elenco delle Regioni e dei Comuni interessati).

Bonus green: sono destinatarie di un ulteriore bonus le imprese richiedenti che presentino la certificazione secondo lo standard ISO UNI EN 14001, in corso di validità.

I bonus consistono nell'avanzamento di una classe di rating ai soli fini della determinazione delle garanzie e sono cumulabili. La cumulabilità dei bonus non potrà comportare il miglioramento di più di una classe SIMEST. Sono escluse dal bonus le imprese con valutazione pari alla classe di rating MCC 12.

Elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016

 

Sistema di rating

A partire dall’1/5/2017, la SIMEST ha adottato il sistema di rating elaborato dalla Banca del Mezzogiorno (Mediocredito Centrale - MCC), in applicazione presso il Fondo Centrale di Garanzia.  Il sistema realizzato da MCC associa a ciascuna controparte un valore di rating espresso su una scala costituita da 12 classi che attribuiscono il merito di credito. Le classi utilizzate da SIMEST sono associate come segue:

 

 

Rating MCCClassi MCCClassi SIMEST
1AAAA1
2BBB+A2
3BBBA2
4BBB-A2
5BB+A3
6BBA3
7BB-A3
8B+A4
9BA4
10B-A4
11CCCA5
12DA5