ventilatori
SIMEST porta in India i ventilatori industriali della milanese Aeromeccanica Stranich
L’investimento pari a €1,220 mln consentirà la realizzazione di un nuovo stabilimento dedicato alla produzione e commercializzazione per il mercato locale
India
Paese: India
dicembre 2018

Grazie a SIMEST, la milanese Aeromeccanica Stranich - uno dei principali produttori italiani di ventilatori industriali - allarga il suo business all’India. L’investimento, pari a 1,220 milioni di euro (49% del capitale, incluso l’intervento del Fondo di Venture Capital che la Società del Gruppo Cassa depositi e prestiti gestisce per conto del MISE), è infatti dedicato alla realizzazione di un nuovo impianto per la produzione e commercializzazione di ventilatori e depolveratori industriali.

Si tratta di un progetto che segue l’esito positivo di uno studio di fattibilità finanziato dalla stessa SIMEST nel 2017: per l’Aeromeccanica Stranich l’India rappresenta infatti un mercato di sbocco prioritario sia per le dimensioni sia per la massiccia presenza di potenziali primari clienti, quali grandi gruppi petrolchimici, dell’energia, dell’acciaio e farmaceutici.

2018
Anno
49%
Quota
1,2 Mln €
Investimento
hqdefault
logo_v

Aeromeccanica Stranich Spa, attiva dal 1928, produce ventilatori industriali per applicazioni heavy duty, in particolare per i settori petrolchimico e dell’acciaio. Inoltre progetta e realizza impianti dedicati alla depolverazione e al controllo degli inquinanti gassosi e polverosi.

Ha realizzato nel 2016 un fatturato pari a 26 milioni di euro impiegando 47 addetti nei due stabilimenti di Sesto San Giovanni e Pioltello in provincia di Milano.

Storie di SIMEST

SIMEST ha supportato, ad oggi, più di 4.000 imprese nei loro programmi di internazionalizzazione ed export in 140 Paesi.